Il club delle lettrici compulsive

Il misterioso caso degli angeli di Alperton – Janice Hallett

Il misterioso caso degli angeli di Alperton Book Cover Il misterioso caso degli angeli di Alperton
Janice Hallett
Giallo
Einaudi
2024
Digitale - Cartaceo
592
Acquisto personale
Gabriella Diverio, Manuela Francescon

«Hai una chiave che apre una cassetta di sicurezza. Dentro c’è un plico di documenti. Devi leggerli e prendere una decisione. Riporli nella cassetta e buttare la chiave dove nessuno possa trovarla. Oppure rivolgerti alla polizia». Tutti conoscono il caso degli Angeli di Alperton, ma nessuno conosce la verità. È per questo che Amanda, giornalista di cronaca nera, vuole scriverne in un libro. Per riuscirci, dovrà risolvere il mistero prima di chiunque altro e aggiudicarsi lo scoop dell’anno. La giornalista Amanda Bailey sta lavorando a un libro sugli Angeli di Alperton, una setta religiosa i cui seguaci, manipolati da un carismatico guru, tentarono di uccidere il figlio di una di loro, convinti di trovarsi di fronte al «male». Ma la madre, Holly, si rivolse alla polizia e gli Angeli si suicidarono in massa, consentendo a Holly e al piccolo di salvarsi e scomparire nell'anonimato. Vent'anni dopo, quel bambino è diventato maggiorenne e Amanda vorrebbe intervistarlo. Per farlo, è costretta a vedersela con un collega rivale, anche lui sulle tracce del ragazzo. Ben presto però, indagando, entrambi si renderanno conto che la verità sugli Angeli di Alperton nasconde qualcosa di molto più oscuro e pericoloso di quanto avessero mai immaginato.

Ho letto Il misterioso caso degli angeli di Alperton, il secondo libro di Janice Hallett pubblicato in Italia da Einaudi.

Ho incontrato Janice Hallett lo scorso anno, quando ho letto L’assassino è tra le righe, un libro che è riuscito a sorprendermi per il suo stile narrativo unico.

Il mio amore per questa autrice si è rinnovato con la lettura di Il misterioso caso degli angeli di Alperton. L’impianto narrativo è fondamentalmente lo stesso del primo volume e, pur mancando l’effetto sorpresa della novità, sono rimasta a bocca aperta anche questa volta perché la Hallett è un genio.

Come sempre, fare questa recensione è difficile proprio perché non voglio rischiare di dirvi troppo. Non solo è un giallo, è proprio un libro particolare.

Vi copio quello che ho scritto nella recensione del primo perché vale anche per questo nuovo lavoro.

Questo libro vi metterà alla prova in ogni modo possibile.

Intanto, scordatevi descrizioni, ambientazioni e compagnia bella. Dimenticatevi dialoghi e scene piene di pathos. Non troverete nemmeno una di queste cose.
Eh.
Vorrei vedere la vostra faccia, giuro. Se non ci sono descrizioni, ambientazioni, dialoghi… cosa diamine c’è in questo libro? È presto detto: c’è tutto il resto.

«Hai una chiave che apre una cassetta di sicurezza. Dentro c’è un plico di documenti. Devi leggerli e prendere una decisione. Riporli nella cassetta e buttare la chiave dove nessuno possa trovarla. Oppure rivolgerti alla polizia».

La storia inizia con un dialogo che avviene tramite uno scambio di messaggi tra un’autrice di libri True Crime e la sua agente. Amanda Bailey, la scrittrice, viene contattata perché prenda parte a un progetto per l’estate. Verrà infatti lanciata una serie di libri True Crime e la responsabile della casa editrice che li pubblicherà vorrebbe affidare ad Amanda il caso degli angeli di Alperton, una setta che, nei primi anni 2000, si è macchiata di almeno quattro delitti rituali, con tutti gli annessi e connessi.

La storia, quindi, si dipana attraverso scambi di e-mail, messaggi, appunti, testimonianze, articoli di giornale dell’epoca e tanto altro.

Nonostante manchino le fondamenta dei libri per come siamo abituati a leggerli, non rischierete di confondervi perché Janice Hallett è un genio vero ed è riuscita a dare una voce a ogni singolo personaggio. Attraverso le loro parole, sarete in grado di cogliere le varie sfaccettature del loro carattere senza difficoltà, ve lo assicuro.

Per quanto riguarda tutto il resto, beh, buona fortuna. Come sempre con libri di questo calibro, l’ho letto praticamente in tandem con la mia amica Lorella (lei mi ha fatto conoscere questa autrice, l’anno scorso) e quindi abbiamo replicato l’esperienza. Il risultato è una chat ai limiti della follia, con ipotesi assurde, alcune proprio campate per aria e altre… non così tanto.

Ci abbiamo capito qualcosa? Certo che no. Non tutto, almeno. Ci siamo divertite? Tantissimo!

Comunque, al centro di tutta la vicenda c’è una setta, il cui capo è un individuo manipolatore e narcisista all’ennesima potenza.

È vero che manca tutto l’impianto narrativo di un libro classico, ma il meccanismo settario è ben evidente, con tutte le sue drammatiche conseguenze.

Il misterioso caso degli angeli di Alperton è un libro impegnativo perché è pieno di personaggi e non sempre è semplice ricordarsi chi ha detto cosa e, soprattutto, a chi e in quale occasione. Però è scritto talmente tanto bene che scivola via in un attimo. E quanto mi è dispiaciuto finirlo!

Al netto di un paio di congiuntivi zoppicanti (peccato, cavolo!), è geniale l’idea, è geniale lo sviluppo e anche la storia non è per niente male, ricca di colpi di scena e di svolte inaspettate.

Sul finale potrei questionare un po’, però non resterete né delusi né appesi con un finale banale o prevedibile.
Non c’è nulla di prevedibile in Il misterioso caso degli angeli di Alperton.

Non posso dirvi di più perché lo spoiler è un peccato mortale, ma vi aspetto per parlarne.

Il misterioso caso degli angeli di Alperton non è un seguito del precedente, quindi potete scegliere da quale iniziare.

Avete letto Il misterioso caso degli angeli di Alperton? Vi aspetto per commentarlo!

Vuoi comprare Il misterioso caso degli angeli di Alperton su Amazon? Clicca qui per la versione cartacea.
Clicca qui per la versione digitale.

Resta connessə. Segui la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram, in modo da non perderti nemmeno una novità.

NdA:
Il blog è affiliato ad Amazon. Cliccando sul link di acquisto ci aiuterai a mantenere attivo il blog senza pubblicità. Il prezzo per te non cambierà!

 

Pubblicato da Sara Emme

Sono Sara e sono una lettrice compulsiva. Ho vissuto in Cina dal 2009 al 2017. Oltre ai libri, amo i viaggi, la fotografia, i gatti e la buona cucina. Appassionata di Harry Potter e del magico mondo creato dalla Rowling, passo la vita trascinando il mio povero marito (sant'uomo!) per i parchi a tema sparsi per il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.