Il club delle lettrici compulsive

L’inganno perfetto – Ruth Ware

L'inganno perfetto Book Cover L'inganno perfetto
Ruth Ware
Thriller
Newton Compton Editori
2024
Digitale - Cartaceo
352
Fornito dalla casa editrice
Mariacristina Cesa

Jack Cross e suo marito Gabe sono i migliori specialisti sulla piazza per quanto riguarda la violazione di sistemi di sicurezza: le aziende li assumono per “penetrare” nelle sale server dei propri uffici e metterne alla prova i sistemi di difesa, sia fisici che elettronici, in modo da scovare eventuali falle e punti deboli.  La vita di Jack va in frantumi quando, tornata a casa dopo un lavoro di routine finito incredibilmente male, trova Gabe morto, in un lago di sangue. Sul coltello che lo ha ucciso, le uniche impronte sono quelle di Jack, che si ritrova così, oltre che devastata dal dolore, nel mirino della polizia.  Non ha quindi altra scelta che scappare e darsi alla clandestinità. Ma la sua non è una fuga senza scopo: mentre cerca di sottrarsi alle maglie delle forze dell'ordine dando fondo a tutta la sua abilità, l'unico altro pensiero è scoprire chi ha ucciso suo marito e perché. Una ricerca non solo molto complicata, ma anche terribilmente pericolosa.  Suo marito è stato ucciso e lei è stata incastrata: Jack Cross dovrà usare tutte le sue capacità per sfuggire alla cattura e fare giustizia.

Oggi parliamo di L’inganno perfetto, un libro di Ruth Ware pubblicato da Newton Compton Editori.

L’inganno perfetto è l’ultima opera pubblicata della britannica Ruth Ware, a me nota per L’invito e per il suo stile super gotico, pieno di mistero e con quel tipico alone dark che circonda molti scrittori provenienti dalla Gran Bretagna. Avevo amato moltissimo questo tipo di ambientazione e mi sono buttata a capofitto nella lettura di quest’ultima fatica letteraria ma, ahimè, è totalmente un altro mondo!

Jack (Jacqueline) e suo marito Gabe sono la tipica coppia unita fuori e dentro casa e svolgono un lavoro davvero particolare, volto a verificare le esigenze di sicurezza di vari uffici aziendali. Mentre Gabe segue il lavoro via computer, Jack compie vere e proprie effrazioni intrufolandosi nelle aziende che li assoldano, risultando spesso una specie di agente alla Mission Impossible.

Rientrando a casa dopo una tipica serata lavorativa, Jack trova Gabe privo di vita, con il collo squarciato e, come se non bastassero il lutto e la disperazione di un mondo in frantumi, il mattino seguente è proprio Jack a essere l’unica possibile sospettata agli occhi dei poliziotti.

Intenzionata a trovare il colpevole e ottenere giustizia, Jack inizia una fuga disperata e, tagliata fuori proprio dal mondo che prima le dava da vivere, si trova a dover ricostruire gli eventi affidandosi all’aiuto di sconosciuti.

Ammetto che leggere un thriller con alla base un tema piuttosto inedito è gratificante, perché prima di leggere in questo romanzo non mi ero mai imbattuta in questo ambito della cyber security e l’ho trovato molto interessante. Purtroppo, tolta questa “ventata d’aria fresca”, il resto della trama è spesso confuso, leggermente noioso e lento.

La primissima scena è talmente tesa e dettagliata da catapultarci con Jack durante l’effrazione in azienda, per fortuna le seguenti operazioni non vengono analizzate così nel dettaglio e l’autrice si focalizza più sulle dinamiche della ricerca del colpevole. D’altro canto, è molto chiaro come la Ware si sia documentata in modo serio sul tema, per poter aggiungere credibilità al romanzo.

Nonostante l’azione voglia risultare un’incalzante e continua corsa per star davanti alle indagini, non sono mai riuscita a entrare in connessione con Jack, trovando noiosa e ripetitiva questa voce di Gabe nella sua testa che la incinta nonché abbastanza cliché il finale, che per un lettore attento si svela ben prima dell’ultima pagina.

A conti fatti L’inganno perfetto è ben orchestrato ma non stupisce del tutto il lettore e, risultando leggermente sottotono, penso non sia la migliore opera della Ware. Leggerò altro di questa autrice, tornando a recuperare le sue opere più dark e gotiche, dove evidentemente dà il meglio di sé e risulta più ferrata.

Vi aspetto per commentarlo!

Vuoi comprare L’inganno perfetto su Amazon? Clicca qui per la versione cartacea. 
Clicca qui per la versione digitale.

Resta connessə. Segui la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram, in modo da non perderti nemmeno una novità.

NdA: il libro mi è stato fornito perché potessi recensirlo. Questo non ha influito sulla mia opinione finale.
Il blog è affiliato ad Amazon. Cliccando sul link di acquisto ci aiuterai a mantenere attivo il blog senza pubblicità. Il prezzo per te non cambierà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.